Controcorrente- Cocotte limone cocco

Pubblicato il da EvaKendall

Oggi di nuovo libertà (farà male tutta 'sta libertà??)'.Niente lavoro né università. Natale si avvicina. Quest'anno mi stavo seriamente impegnando per cercare di sopprimere il piccolo Grinch che alberga in me. Mi ci stavo impegnando per un'infinità di motivi motivi.Per mia nonna (ovunque sia adesso), per Arturo, per la mia nipotina...e poi per Eva, se è vero che i favori più importanti si devono sempre a se stessi.
Sfortunatamente, nonostante gli sforzi profusi, il training autogeno non sta procedendo come dovrebbe.Questo Natale, sia dal mio fronte familiare sia da quello di Arturo, si prospetta a dir poco disastroso. Dunque, di spirito natalizio nell'ariace ne è ben poco.

Poi ci metti che se il Natale è alle porte, la fine dell'anno sta bussando al citofono e dietro di lei c'è un 2012 portatore di tantissime novità,belle ed importanti ma che, come al solito, mi portano un carico di ansie da prestazione, sindromi di Peter Pan e chi più ne ha più ne metta.
E poi non c'è il freddo, e poi non c'è la neve, e poi il mercato di Natale fa schifo e non ho manco mangiato l'aligot (per chi si stia chiedendo di che roba si tratti: (qui))...insomma, il Grinch preme per uscire!!!

Ecco spiegato il perchè di queste cocottine: sono la faccenda più non-natalizia che mi sia venuta in mente(certo, siamo pur sempre a dicembre...non era questione di preparare un sorbetto di melone o una crostata di ciliege!).
La ricetta l'ho presa da questo libro. E a questo punto ci aggiungiamo pure un bel momento-rivelazione "sconvolgente": io, prima dell'estate 2011 non avevo mai sentito parlare di Donna Hay! Un giorno, di ritorno dal lavoro, sfogliando un numero di Elle à table comodamente seduta nel tram, ho letto di questa guru della cucina "fast and furious". Tornata a casa sono corsa ad indagare...e da una breve ricerca è risultato che io ero tra le poche donne,attive in cucina, di età inferiore ai sessant'anni,a non aver mai sentito parlare di Donna Hay! Urgeva approfondire. Così ho ordinato "Non ho tempo per cucinare"...ed è scoccato l'amore. Foto stupende, un trionfo di ricette carine, veloci e facili da preparare...insomma, una rivelazione.
Parlando un po' di queste cocottine...beh, sono una roba da urlo. Sarà che adoro i dolci al limone, sarà che non sono una fan dei dolci troppo "incioccolattati", quindi qualunque dolcetto si allontani dal trip 100% chocolate è sempre il bevenuto... ma insomma, per la facilità della preparazione (e la rapidità)e per il risultato finale, dolce ma non troppo, limonoso e morbidissimo, questo è una cocotte da promuovere a pieni voti

Ingredienti:
110 gr di zucchero (io ho usato quello di canna Mascobado)
2 cucchiai di farina (io ho usato della farina type 150, cioè farina integrale)
25 gr di cocco essiccato grattugiato
1/2 cucchiaino di lievito in polvere
2 cucchiaini di scorza di un limone non trattato
60 ml di succo di limone
15 gr di burro fuso
1 uovo
80 ml di latte
Preriscaldare il forno a 160°. Mettere in una ciotola gli ingredienti secchi: lo zucchero, la farina, il cocco grattugiato. In un'altra ciotola mischiare gli ingredienti umidi: il burro fuso, scorza e succo di limone, il latte e il burro e l'uovo. Aggiungere poi il miscuglio umido a quello secco e mescolare con cura finché il composto sia omogeneo. Imburrare 2 cocottine da 250 ml (nel mio caso le cocottine però sono state 4, erano più piccole) e suddividere il composto all'interno. Lasciar cuocere per 18-20 minuti.
Buona serata a tutti!

Con tag dolci, donna hay

Commenta il post

Rosita Vargas 12/10/2011 01:34

Con ese dorado me encanta una delicia al paladar,abrazos.