The girl is back in town (part two) (e notizie dal fronte)

Pubblicato il da EvaKendall

In realtà questa cronaca estiva arriva con un po' di ritardo... ma le mie permanenze italiane sono sempre molto indaffarate (e incasinate), specie questa che, complice il tardivo inizio del nuovo lavoro,sta durando più del solito!! Destreggiarmi tra  piccoli e grandi guai familiari, cercare di combinare un aperitivo-caffè-cena-colazione con tutti i miei amici italiani (rassegnandomi per i "dispersés", irrimediabilmente restii a ritornare nella terra natìa), cercare di "spicciare" quante più questioni arretrate possibile...senza contare il cimentarsi in una serie di buffi e vani tentativi di imbucare nelle valige quanti più complementi d'arredo possibili, molto più convenienti da acquistare in Italia che non Oltralpe (laddove i mercati italian style scarseggiano e l'unico negozio d'arredamento vagamente abbordabile è l'Ikea).Due federe, una tovaglia, un copriletto, un copridivano, due scatole di latta, due statuette di legno e un gattino peruviano di ceramica sono il mio bottino! : D
Tornando a noi: la seconda metà della mia vacanza è iniziata con Arturo ed io che, con macchina, armi e bagagli al seguito, ci imbarcavamo su un traghetto. Destinazione. Catania.
Il mio consiglio per tutti quelli che non abbiano mai messo piede in terra sicula: correteci appena potete!
La provincia catanese era una delle poche mète "obbligate" della Sicilia che mi mancavano. Le tappe del nostro tour (5 giorni son troppo pochi per vedere tutto ciò che Catania e provincia offrono) sono state: Catania, Calatabiano (con annesso castello arabo),Taormina, Gole di Alcantara, Acitrezza, Acireale e l'Etna.
Catania e Acireale sono città meravigliose, le Gole di Alcantara uno spettacolo naturale indescivibile (ovviamente non ho resistito a buttarmi nell'acqua gelida del fiume), Taormina è un angoletto di paradiso, il castello di Calatabiano è davvero imperdibile e l'Etna è...indescrivibile (sembra di essere sbarcati dalla macchina direttamente su un altro pianeta-pietra lavica nera e rossa a perdita d'occhio), il mare da Catania a Messina è stupendo (ci sarebbe da scrivere un post a parte sulla sottoscritta che, un giorno, si è messa a lottare contro la corrente della foce dell'Alcantara!) 
La Sicilia è una terra splendida (un attimo troppo calda per me che sto a mezze maniche anche quando ci sono 18-20 gradi ma non fa nulla), le persone sono simpaticissime e il cibo è... godurioso!!!
Pasta alla Norma,piena di melenzane fritte e di ricotta grattugiata, pane e panelle (che per me hanno un sapore di infanzia...non so spiegare perchè!), arancini che si sciolgono in bocca, cannoli e cassatine come non ne ho mai mangiati in vita mia (nonostante a Napoli non manchi la buona pasticceria)...e altre mille golosità, che se volessi elencarle tutte con dovizia di particolari non basterebbero dieci post!
Ecco qualche scatto siciliano:

Castello Arabo Normanno- Calatabiano
L'Alcantara
Acireale
Acitrezza
Acireale
Catania
Catania
Gole dell' Alcantara
Acitrezza
Veduta dal Castello Arabo Normanno- Calatabiano
L'Alcantara
L'Etna
L'Alcantara

Ps: prometto che il prossimo sarà un post strettamente culinario!

Commenta il post

EvaKendall 09/29/2010 22:36

Nadji merci beaucoup!! c'est vrai, la Sicilia est merveilleux...
Ciao Agnese, grazie!eheh la "citazione" è stata un'"illuminazione" improvvisa leggendo Ungaretti!
Milena grazie, comunque le Gole meritano davvero una visita!

Milena 09/28/2010 21:35

Non ho mai visitato le gole dell'Alcantara e mi piacerebbe tanto farlo: bellissime foto :)

Your Noise 09/21/2010 22:44

Che foto! *.*
Mi piace da impazzire la "citazione" sotto il titolo del tuo blog :)
Ciao,
Agnese

Nadji 09/19/2010 17:05

Un reportage très intéressant et de beaux paysages.
merci beaucoup pour cette beauté.
Bon dimanche et à bientôt.

EvaKendall 09/18/2010 14:07

Grazie dei complimenti ragazze, buon weekend anche a voi!